Wowpedia
Advertisement
AlleanzaTyrande Whisperwind
Immagine di Tyrande Soffiabrezza
Titolo Guerriera della Notte
Gran Sacerdotessa di Elune
Capo dei Kaldorei
Co-capo degli elfi della notte
Prescelta della Luna
Genere Femmina
Razza Elfa della notte
Classe WC3RoC-logo.png Sacerdotessa della luna, cacciatrice, sacerdotessa
Reazione Alleanza Orda
Affiliazioni Darnassus, Sentinelle, Sorellanza of Elune, Armata della Luna Nera, Alleanza
Ex affiliazioni Impero Kaldorei, Resistenza Kaldorei
Ex occupazioni Governatrice di Darnassus, Generale delle Sentinelle
Locazione Varie
Stato Viva
Parenti Malfurion Grantempesta (marito), Illidan Grantempesta (cognato), Shandris Piumaluna (figlia adottiva)
Mentori Dejahna
Allievi Shandris Piumaluna
Compagni Ash'alah (fiera della notte), Dori'thur (gufo), Albanera (ancella)

“Solo la dea può proibirmi qualcosa.”

— Tyrande a Malfurion, dopo che egli le ha intimato di non liberare Illidan dalla sua prigione[fonte]

Tyrande Soffiabrezza (Tyrande Whisperwind) è la gran sacerdotessa scelta della dea Elune, l'ex generale delle Sentinelle degli elfi della notte e l'attuale capo della Sorellanza di Elune. Assieme al suo compagno, l'arcidruido Malfurion Grantempesta, ella ha rappresentato la più alta linea di comando degli elfi della notte sin dalla caduta della Regina Azshara e la casta gli Eletti avvenuta diecimila anni fa. Fin dall'inizio della Quarta Guerra, Tyrande rappresenta anche l'attuale incarnazione della Guerriera della Notte, la personificazione dell'ira di Elune.

Negli anni precedenti la prima invasione della Legione Infuocata, Tyrande fu oggetto delle attenzioni di Malfurion tanto quanto di quelle di suo fratello Illidan. Alla fine, la sacerdotessa scelse il druido e non l'incantatore. Dopo aver giocato un ruolo fondamentale nella Guerra degli Antichi, Tyrande fu promossa a generale delle Sentinelle e avrebbe protetto Kalimdor per più di diecimila anni durante il sonno del suo amato e dei druidi nel Sogno di Smeraldo. Tyrande e Malfuriono guidarono poi gli elfi della notte nella Terza Guerra, sconfiggendo la Legione Infuocata come avevano fatto in passato nella Battaglia del Monte Hyjal. Successivamente rinunciò alla carica di generale, lasciando le redini alla figlia adottiva Shandris Piumaluna, per consacrare tutta sé stessa alla guida del suo popolo.

Dopo che Malfurion rimase intrappolato nel Sogno di Smeraldo per un periodo di tempo prolungato, Tyrande si avventurò in esso per salvarlo. Agli albori della Distruzione, Tyrande e Malfurion erano ora sposati e guidavano il loro popolo come un'unica entità. Insieme supportarono i worgen di Gilneas nel loro ritorno nell'Alleanza. Tyrande inoltre restaurò il controllo totale degli elfi della notte su Valtetra come risultato della guerra Alleanza-Orda. Tuttavia, in seguito all'incendio di Teldrassil, Tyrande si è votata alla vendetta diventando la Guerriera della Notte e rifiutando la pace con l'Orda.

Tyrande rappresenta una dei protagnisti principali dell'universo di Warcraft.

Advertisement