Wowpedia
Advertisement
Questo articolo riguarda la lore degli umani. Per la razza giocabile, vedi Umani (giocabile). Per i Kul Tirani giocabili, vedi Kul Tirani (giocabile).
Umani
Cariel Roame.png
Fazione/Affiliazione Alleanza, Kirin Tor, Mano d'Argento, Crociata d'Argento, Crociata Scarlatta, Martello del Crepuscolo (forze degli Dei Antichi)
Classi personaggio

WoW Icon update.png Cavaliere della morte, druido, cacciatore, mago, monaco, paladino, sacerdote, ladro, sciamano, stregone, guerriero
Arciere, arcimago, accolito, assassino, bandito, barbaro, maestro delle bestie, berserker, brigante, bucaniere, capitano, cappellano, chierico, cittadino, evocatore, ambasciatore, falconiere, fante, gladiatore, idromante, infiltrato, cavaliere, spadaccino, miliziano, negromante, bracciante, esploratore, soldato, incantatore, templare

Icon-RPG.png Cacciatore di demoni, esemplare, pistolero
Capitale razziale Alleanza Roccavento
Alleanza Boralus
Alleanza Stromgarde
Neutrale Dalaran
  Ex capitali Alleanza Theramore (distrutta)
Neutrale Gilneas (abbandonata)
Alleanza Capitale di Lordaeron (in rovina)
Neutrale Alterac (in rovina)
Leader razziali Alleanza  Anduin Wrynn
Alleanza  Genn Mantogrigio
Alleanza  Jaina Marefiero
Alleanza  Danath Cacciatroll
Alleanza  Khadgar
  Ex leader Alleanza  Katherine Marefiero
Alleanza  Varian Wrynn †
Alleanza  Daelin Marefiero †
Alleanza  Antonidas †
Alleanza  Terenas Menethil †
Neutrale  Thoras Cacciatroll †
Neutrale  Aiden Perenolde †
Cavalcatura razziale IconSmall Horse.gif Cavallo
IconSmall Gryphon2.gif Grifone
Pianeta natale Azeroth
Aree Azeroth, Terre Esterne, Draenor alternativa
Lingue Comune, nanico, thalassiano, gnomico, zandali, orchesco

Gli umani (humans), collettivamente noti come l'umanità (mankind o humanity), sono una specie resiliente nativa del mondo di Azeroth. Studi recenti hanno dimostrato che gli umani discendono dalle barbariche, mezze giganti vrykul di Nordania. I primi umani rappresentarono un popolo sparpagliato e tribale per diversi millenni, fino a che la forza crescente dell'impero troll non li costrinse all'unificazione strategica. Nacque così la nazione di Arathor, con la sua capitale, la città-stato di Strom.

Dopo diversi secoli di pace, tuttavia, le sempre più fiorenti e indipendenti città-stato di Arathor si divisero in regni separati: Gilneas a ovest, Alterac, Dalaran e Lordaeron a nord-ovest, Kul Tiras a sud-ovest e Roccavento nell'estremo sud. Strom stessa fu rinominata Stromgarde e rimase un regno rimarchevolmente potente.

Ma il disastro avvenne quando l'Orda degli orchi fece la sua comparsa su Azeroth, mandando Roccavento in rovina durante la Prima Guerra tra orchi e umani. I superstiti della città, tra cui il giovane principe Varian Wrynn, fuggirono verso Lordaeron, dove i capi dei Sette Regni riunificarono gli stessi nell'Alleanza di Lordaeron. Uniti, essi riuscirono a sconfiggere l'Orda durante la Seconda Guerra.

Ciò malgrado, tra i regni crebbe la tensione, poiché i costi per il mantenimento dell'Alleanza si rivelarono più alti di quanto inizialmente previsto. Riluttanti a pagare le tasse, i capi di Gilneas e Stromgarde decisero di ritirare i loro regni in seguito alla liberazione degli orchi dai campi d'internamento. Ulteriori disastri si verificarono quando il regno di Lordaeron venne decimato da una misteriosa piaga che uccise migliaia di umani e li trasformò in servitori non morti del Re dei Lich. Anche il principe di Lordaeron, Arthas Menethil, fu manipolato dal Re dei Lich: venne condotto ad uccidere il suo stesso padre e viaggiare a Nordania, dove si fuse con il suo padrone. Per i cinque anni successivi, il Re dei Lich rimase a Nordania a tramare e ingrandire le sue armate.

Ma il rilascio della piaga non era stato che una mera preparazione all'invasione della demoniaca Legione Infuocata, che aveva atteso a lungo per distruggere ogni forma di vita su Azeroth. Quando la Legione attaccò, gli umani si unirono alle altre razze per raggiungere una sudata vittoria durante la Terza Guerra. In seguito, i membri dell'Orda e dell'Alleanza iniziarono delle campagne separate a Nordania e i loro sforzi combinati risultarono nella pesante sconfitta dei Re dei Lich.

A partire dalla caduta di Lordaeron, il regno di Roccavento è stato il più forte bastione dell'umanità e la forza più potente nell'ormai multirazziale Alleanza. Guidato dal Re Anduin Wrynn, il popolo di Roccavento continua a difendere i propri insediamenti e famiglie tenendo fede ai principi di onore e giustizia.

Benché gli umani siano tra le razze più giovani di Azeroth, essi hanno affrontato molte sfide con forza d'animo e resilienza. La loro costante abilità di adattarsi e ricostruire li ha resi una forza vitale nel mondo sempre in cambiamento.

Advertisement